Archivio per Documenti

A Imola stop alle pubblicità sessiste Le vieterà un regolamento comunale

Da Corriere della Sera

Il nuovo codice mette al bando doppi sensi e volgarità nelle affissioni pubbliche. Il sindaco: «Rispettiamo la dignità delle persone , preveniamo violenza e degrado.

Via le frase volgari e i doppi sensi dai cartelloni pubblicitari. Basta con i “fagliela vedere” e i “ve lo mettiamo in mano” a caratteri cubitali che occhieggiano sempre più spesso dai muri di piazze e viali. Imola va alla guerra contro il cattivo gusto e contro il sessismo: la città emiliana, prima in Italia, sta per adottare un regolamento che vuole introdurre criteri di correttezza e di rispetto anche negli slogan destinati a finire sulle affissioni pubbliche. Una iniziativa di “salute pubblica” in cui la campagna anti volgarità va di pari passo con un altro malcostume tipico dei giorni che viviamo, la lotta al gioco d’azzardo, la cui reclàme troverà anch’essa meno spazio nei cartelloni pubblicitari di Imola.

Leggi tutto l’articolo

Lettera aperta al Sindaco Giuliano Pisapia e al nuovo Consiglio metropolitano PER UN PRECISO IMPEGNO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE NEL NUOVO STATUTO METROPOLITANO

logo_cgil_csl_uil

Prot. 767
Class II

CGIL MILANO- CISL MILANO METROPOLI -UIL MILANO LOMBARDIA

Lettera aperta al Sindaco Giuliano Pisapia e al nuovo Consiglio metropolitano
PER UN PRECISO IMPEGNO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE NEL
NUOVO STATUTO METROPOLITANO

Cgil Cisl Uil  di  Milano ritengono doveroso  e  non  rinviabile contemplare, fra  le  nuove
regole  statutarie,  il  principio  della  battaglia contro  la  violenza  sulle   donne,  piaga
sociale  che  vede ancora una forte distanza  fra donne  e  uomini  per  arginare  questo
fenomeno  di  forte  rilevanza  sociale,  che  segna  vergognosamente  la  nostra società
con numeri altissimi  e  insopportabili  di  casi  di  violenza domestica e femminicidi.

CGIL CISL UIL DI MILANO CHIEDONO CHE LO STATUTO DELLA NUOVA CITTA’ METROPOLITANA CONTEMPLI FRA LE SUE NORME UN PRECISO IMPEGNO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE COSI’ COME DI SEGUITO ENUNCIATO:

“In adesione  alla  Convenzione di  Istanbul  e  in  particolare all’art. 7 della stessa – che
prevede espressamente come  le  misure legislative  e  di  altro  tipo, necessarie  a dare
attuazione alle fi nalità  della  convenzione  stessa, debbano coinvolgere tutti  i  soggetti
pertinenti quali le agenzie governative, i parlamenti e le autorità nazionali, regionali e locali – la Citta’ metropolitana di Milano si impegna a condannare la violenza domestica e ogni altra forma di violenza contro le donne e, riconoscendo la natura strutturale e culturale della violenza come basata sul genere, si impegna, con tutti i suoi mezzi e a tutti i livelli istituzionali, a contrastare ogni forma di discriminazione.

CHIEDIAMO CHE TUTTE LE ASSOCIAZIONI E LE FORZE POLITICHE SOSTENGANO IL NOSTRO APPELLO CHE INTENDIAMO DIVULGARE A TUTTA LA CITTADINANZA E ALLE DIVERSE ORGANIZZAZIONI TERRITORIALI.

Milano, 31 luglio 2014

vedi documento

Proposta di legge del Comitato Immagine Differente – a che punto siamo?

La proposta di legge del Comitato IMMAGINE DIFFERENTE è stata ripresentata il 30 luglio 2013.

E’ la numero 1450 e nella vigente legislatura non è stata ancora assegnata alle commissioni in quanto a giugno e luglio, c’è stato un grande afflusso di proposte di legge e l’attività degli uffici legislativi della camera è andata molto al rilento.

Ci auguriamo che prossimamente possa essere indirizzata in commissione e per questo motivo vi chiediamo di continuare a seguire le nostre attività i e a sostenerla con le vostre firme.

Riportiamo qui sotto il relativo link internet sul sito della camera dove verranno riportati tutti gli sviluppi dell’iter della legge.

Atto Camera: 1450
Proposta di legge: POLLASTRINI e MOSCA: “Norme in materia di parità e di non discriminazione tra i sessi nell’ambito della pubblicità e dei mezzi di comunicazione” (1450)

http://www.camera.it/leg17/126?tab=&leg=17&idDocumento=1450&sede=&tipo=

 

camera_deputati